Milano, 4 gennaio 2018

È un artigiano il fortunato che l'11 dicembre scorso ha vinto a Milano una casa +200.000€ subito

Ecco la storia di "Francesco" (nome scelto dal vincitore): "La casa... è caduta davvero a fagiolo!" 

Si è presentato oggi negli uffici Sisal di Milano, accompagnato dal padre, il fortunato "Francesco" - nome di fantasia scelto dal vincitore del concorso n. 176 dell'11 dicembre scorso di VinciCasa, grazie a una giocata effettuata presso il punto vendita Sisal Amadeus Coffee & Shop situato in Via Urbano III 2, a Milano.

 

"Questa casa è davvero caduta a fagiolo!" Così continua a ripetere all'infinito il vincitore, come a indicare qualcosa di bello capitato al momento giusto.

 

Ma cosa significa? Il primo riferimento della genesi del significato è riconducibile alla favola inglese "Jack e la pianta di fagioli". Il giovane protagonista Jack scambia la mucca, unica fonte di guadagno della sua famiglia, con una manciata di fagioli, con grande sgomento della madre che getta i fagioli fuori dalla finestra. Da ciò nascerà poi una pianta su cui il protagonista troverà una gallina dalle uova d'oro. Quella pianta è "caduta a fagiolo", è nata al momento giusto, nel posto giusto.

Francesco gioca occasionalmente a VinciCasa e il giorno della vincita è stato proprio uno di quei giorni casuali. E saranno proprio 6 - 21 - 23 - 29 - 31 i numeri che lo decreteranno vincitore di una casa +200.000€ subito.

 

"Quando ho giocato ho solo pensato che sarebbe stato fantastico regalare a mia moglie per Natale la nostra casa, quella che vorremmo tanto avere...Giocavo con la razionalità dei numeri e l'emozione di sognare ad occhi aperti il sorriso di mia moglie il giorno di Natale". Forse era proprio solo il sorriso della compagna della sua vita quello che voleva.

 

Quel sorriso che è arrivato davvero alla notizia della vincita, guardando su Televideo. "Ho coinvolto subito mia moglie che però non voleva crederci e continuava a pensare stessi scherzando. Ero sconcertato. Anche la sicurezza dei numeri sembrava svanita di fronte alla sua ilarità. Eppur era vero. Anzi, ho anche fotografato la ricevuta per ricordarmi che quasi tutto è possibile nella vita".

 

Francesco ha vinto una casa, come quella che da tempo la donna sta cercando nella periferia di Milano. E mentre il vincitore cerca di immaginare il luogo dove acquistarla, vicino alla sede di lavoro, già pensa a dettagli come i colori delle pareti e sente persino il profumo delle rose sul balcone.

 

"In realtà non so se mia moglie ha già visto qualche casa o le ha solo osservate su qualche sito, ma non importa. Ora possiamo andare a cercarla insieme e certamente comprare la NOSTRA casa!".



< Torna agli articoli