Milano, 31 agosto 2018

È un'impiegata la fortunata che il 17 luglio scorso ha vinto a Roma una casa +200.000€ subito

Ecco la storia di "Alberto e Dora" ... (nome scelto dalla vincitrice). "Con la vincita avrò più tempo per realizzare con mio marito i sogni più belli".

Si è presentata oggi negli uffici Sisal di Roma la fortunata vincitrice del concorso n. 198 del 17 luglio scorso di VinciCasa, grazie a una giocata effettuata presso il punto vendita Sisal Canova situato in Piazza del Popolo 16 a Roma.

"Alberto e Dora", questo è il nome scelto dalla vincitrice per raccontare la storia della sua vincita. Una scelta che già definisce con chiarezza la persona a cui è legata: non solo marito, non solo compagno della sua vita ma anche colui con cui vorrà finalmente realizzare i sogni più belli.

Una storia d'amore, insomma, semplice, bellissima e normale.

La vincitrice e il marito, infatti, a parte il lavoro, fanno tutto insieme. Insieme vanno a fare la spesa, insieme progettano il loro tempo libero, persino uguali sembrano ormai essere diventate le loro emozioni.

 

La vincitrice è una donna di mezza età, impiegata e che ha sempre messo il dovere davanti a tutto. E' orgogliosa delle sue scelte ma allo stesso tempo riconosce di aver poco tempo a disposizione per sé e per realizzare i suoi progetti.

Ama la natura, gli animali, le passeggiate nei boschi e le lunghe cavalcate.

 

                       

Il giorno della giocata, la fortunata e il marito, terminate alcune commissioni, passano in tabaccheria per controllare la giocata effettuata qualche giorno prima. Giocano solo a VinciCasa una o due volte alla settimana perché il loro sogno è davvero quello di poter avere la casa dei loro desideri, quella che garantirà loro la felicità e la serenità anche per il futuro.

Mentre estrae dal portafoglio la schedina da controllare, la donna trova 2€ che le avevano appena dato di resto. Stranamente la moneta era finita in mezzo alle banconote e non nel portamonete. Forse un segno del destino, come i numeri che la donna sceglie totalmente a caso. Quei numeri 1, 4, 20, 25, 33 che la decreteranno vincitrice di una casa oltre a 200.000€ subito.

 

La donna, un paio di giorni dopo la giocata tornando dall'ufficio, scopre della vincita dallo sguardo del commesso della tabaccheria. "Non dimenticherò mai i suoi occhi di ghiaccio, come impietriti. Sembrava che lo stupore avesse gelato il suo sangue. E poi ...un sorriso".

 

"Senza perdere lucidità, avevo solo la preoccupazione di avvisare mio marito. Non sapevo come, non sapevo cosa dire. Volevo che questo momento fosse magico, unico e alla fine così è stato. Ho trovato le parole giuste o forse anche i silenzi giusti, quelli che solo per una coppia affiatata come noi, suonano come un'eco in una vallata".

 

Alberto e Dora sanno già dove acquistare la casa ma mantengono il riserbo assoluto. Non vogliono rovinare il loro sogno. Noi li vediamo con una casa in mezzo alla natura selvaggia, insieme ai loro cavalli e agli animali che amano, magari con un bel prato fiorito davanti a casa e un tavolo con la panca in legno... Chissà!



< Torna agli articoli