Milano, 12 ottobre 2017

Ha giocato per la prima volta e ha avuto successo il fortunato che il 24 agosto scorso a Palermo ha vinto una casa +200.000€ subito

Ecco la storia di "Ivo" (nome scelto dal vincitore): "Chi ben inizia è a metà dell'opera!"

Si è presentato oggi negli uffici Sisal di Roma, il fortunato "Ivo", nome di fantasia scelto dal vincitore del concorso n. 67 di VinciCasa del 24 agosto, grazie alla giocata effettuata presso il punto vendita Sisal Tabaccheria Glorioso Lorenzo, situato in Via Partanna Mondello 45 B, a Palermo.
"Ho giocato i numeri della mia famiglia: è l'amore per loro che mi ha fatto vincere!"

 

Ivo non ha mai giocato a VinciCasa. Poi vede la pubblicità ed è attratto dal sogno di vincere una casa per stare vicino alla sua famiglia. Gioca e vince. Ivo quel giorno della fine di agosto sta tornando a casa dopo il lavoro, come tutti i giorni. Sposato con due figli, da un anno è diventato nonno. Quel giovedì sul finire della settimana era trascorso in modo non troppo positivo. Era affaticato per la ripresa al lavoro dopo la pausa estiva, ma soprattutto era triste perché la quotidianità non poteva garantirgli di stare vicino ai figli e godere della gioia del piccolo nipotino.

 

Ed è proprio pensando alla famiglia, alle date felici che hanno scolpito i momenti più significativi della sua vita, che decide di giocare a VinciCasa. Bastano solo 2 euro per provare a vincere quella casa che tanto vorrebbe per stare vicino ai suoi cari. Entra in ricevitoria e gioca i suoi numeri: 1 - 2 - 8 - 9 - 17. Cinque semplici numeri che gli cambieranno la vita per sempre. "È stata una coincidenza e un susseguirsi di eventi straordinari quelli che mi hanno portato a giocare quella schedina. Ho solo seguito l'istinto rincorrendo un sogno".

 

"L'idea di stare vicino ai miei figli, al mio nipotino e a quelli che arriveranno, mi rende un uomo felice, mi dà serenità e un senso di pace infinito. La vita, in fondo, ci dà tante gioie e spesso tante preoccupazioni. Ma poi scopri che tutto si può affrontare, insieme, uniti sotto lo stesso tetto" - conclude Ivo.

 

Il fortunato vincitore, ancora ignaro della vincita, dopo aver giocato, torna a casa dalla sua famiglia. Cena e poi si mette a leggere un libro, la sua solitaria passione. Poi, poco prima di andare a letto, controlla i numeri su Televideo, poi su Internet, poi ancora su Televideo, poi ricontrolla la schedina decine di volte e scrive e ritrascrive su un foglio i numeri vincenti, quelli che sa a memoria, ma che in quel momento sembrano svaniti nel nulla.

Ancora incredulo chiama la moglie vicino a sé e semplicemente le chiede le date di nascita dei figli e del nipote, poi la sua, quella che mai aveva scordato da quando ancora erano fidanzati. Ricontrolla il foglietto e poi piange. Non dormirà tutta la notte per la felicità.

 

Ivo sembra avere le idee chiare sulla casa che acquisterà. "Mi importa solo stare vicino ai miei figli. Mi sento rinato, come all'inizio di una nuova vita. E si sa, chi ben inizia è a metà dell'opera! Sceglierò la casa nella mia città. Per i dettagli farò scegliere a mia moglie, in queste cose sono sempre più brave le donne!".



< Torna agli articoli