Milano, 20 maggio 2015

È un pensionato il fortunato che ha vinto a Treviso una casa da 500mila euro con VinciCasa, il gioco Sisal che premia con la casa dei sogni!

Ecco la fortunata storia di "Ennio"(nome scelto dal vincitore). Insieme alla moglie sognavano di avere una casa per le vacanze: ora che hanno vinto, il vincitore vorrebbe una casa in montagna e la moglie al mare.

Vincere una casa del valore di 500.000mila euro grazie a un'estrazione VinciCasa non solo è possibile ma è un segnale concreto per cambiare il destino della propria vita. Perché una casa che risponde ai tuoi desideri, come vuoi tu, come sei tu, rappresenta l'inizio di una nuova vita.
Ecco la storia raccontata dal vincitore stesso: preferisce tenere riservato il suo nome e il suo volto ma la sua storia, in fondo, potrebbe essere quella di ognuno di noi. 

Si è presentato oggi negli uffici Sisal di Milano il fortunato "Ennio", il vincitore della casa vinta, grazie a VinciCasa, presso il punto vendita Sisal Tabaccheria situato in Via San Zeno, 37/A a Treviso.  VinciCasa è il gioco, unico nel mercato delle lotterie, che mette in palio un premio incentrato su un bene concreto e tangibile dando ai consumatori la possibilità di vincere la casa dei propri sogni.
"Sembra ancora di vivere un sogno" ha dichiarato il vincitore, pensionato, ex macchinista ferroviere, sposato e con un figlio.
"Io e mia moglie spesso siamo soliti fantasticare sul nostro futuro, sul luogo dove trascorrere non solo le vacanze ma anche il tempo a disposizione che l'essere pensionati ci regala". Sin da quando erano giovani, infatti, il vincitore e la moglie grandi lavoratori e "gente tranquilla" come si definiscono, pensavano di poter acquistare una casetta per le vacanze. Seppur piccola, non sono mai riusciti ad accantonare il denaro necessario dando, a malincuore, priorità alle necessità del vivere quotidiano.
E poi sono sempre stati combattuti nella scelta di due destinazioni differenti lei al mare e lui in montagna. A loro piace pensare che fosse per questo mancato accordo che non erano mai riusciti nel loro comune intento e sogno.
E, invece, il desiderio di vincere di una casa cresceva giorno dopo giorno e, ormai da una decina di concorsi speravano di vincere.
Così, anche per passare il tempo, la coppia incomincia con impegno a guardare i numeri più frequenti estratti nei concorsi VinciCasa e a fare pronostici sull'estrazione vincente, invocando la mano benevola della dea bendata.
La mattina del 22 aprile, giorno dell'estrazione, la coppia si reca in tabaccheria, gioca i numeri 8, 24, 27, 30 e 38. Entrambi proseguono poi la giornata occupandosi delle solite faccende quotidiane, con la sola preoccupazione di nascondere la ricevuta di gioco in un luogo sicuro, dietro il termosifone. La mattina seguente, Ennio scopre al computer di aver vinto. Ricontrolla la combinazione vincente una, due, dieci volte, e per essere ancora più certo chiama vicino a sé la moglie perché, in questi casi, davvero quattro occhi ci vedono meglio di due! 
Ennio, ora avrà ben due anni per trovare con tutta tranquillità la casa che più gli piace. E il bello è che sarà proprio lui a scegliere quella che meglio rispecchia il suo stile di vita, i suoi gusti, le sue passioni e le sue necessità. Il 20% dell'importo vinto gli verrà corrisposto in denaro per qualsiasi utilizzo, l'80% invece sarà destinato all'acquisto di uno o più immobili a sua scelta su tutto il territorio italiano.
Che poi la casa sia al mare o in montagna, lo scopriremo presto!

È arrivato VinciCasa. Vincere una casa è un gioco.



< Torna agli articoli