Milano, 27 settembre 2017

È una casalinga la fortunata che il 16 agosto scorso ha vinto a Lucca (LU) una casa +200.000€ subito

Ecco la storia di "Elsa - di Frozen" (nome scelto dalla vincitrice): "Cercherò una casa a Lucca per far giocare i miei nipoti e poi una piccola casetta al sud, per stare vicino ai miei genitori."

Si è presentata oggi negli uffici Sisal di Roma, accompagnata dal marito, la fortunata "Elsa", nome di fantasia scelto dalla vincitrice di una casa +200.000€ subito, vinta il 16 agosto scorso, grazie a VinciCasa, presso il punto vendita Sisal Tabacchi situato in Via Romana, 991 a Lucca.


"Siamo genitori e siamo figli. Ho passato tutta la mia vita a lavorare e da qualche anno ho deciso di dedicarmi totalmente alla famiglia. Con la vincita lo farò ancora di più rendendo felici i miei nipoti e i miei genitori anziani, naturalmente con accanto mio marito" - ha dichiarato la vincitrice all'ingresso dell'Ufficio Premi Sisal.

 

Elsa è solita giocare a VinciCasa insieme al marito, perché hanno un sogno nel cassetto: far felici genitori, figli e nipoti.

 

"Sembra banale, quasi scontato pensare che il valore più importante della vita sia la famiglia. Ma a questa affermazione ci arrivi giorno dopo giorno, quando hai la consapevolezza che il tempo e le azioni che dedichi ai tuoi cari hanno un unico scopo, ovvero la loro felicità" continua Elsa. "La casa, per eccellenza, è il luogo destinato alla famiglia. Dove i ragazzi studiano e giocano, dove le nonne preparano le torte e i nonni restano incollati al televisore per guardare tutti i tg della giornata. Un valore che ho riscoperto a 50 anni quando, non trovando più lavoro, ho riflettuto a lungo sul mio futuro e su cosa volevo fare "da grande". 

 

La vincitrice, non a caso, gioca insieme al marito i loro numeri, le date che hanno scolpito i momenti più significativi della loro famiglia. 

 

Quali date? Noi conosciamo i numeri della combinazione vincente: 22, 23, 25, 30 e 33. Il bello di ogni storia è quello di condividere i valori delle persone, l'umanità della gente e non solo le logiche matematiche e razionali affini a un individuo.

"I numeri sono razionalità ed emozione insieme" - aggiunge la vincitrice. "La razionalità per comprendere che avrò una vita migliore e l'emozione per averci creduto. La casa rappresenta oggi per me la certezza delle mie scelte".

 

Con questo spirito, anche il giorno della vincita Elsa gioca la sua schedina, la solita schedina! Poi la serata prosegue come tante altre, in compagnia di amici. 

 

È solo quando moglie e marito si ritrovano di nuovo soli a casa che controllano il televideo fantasticando sulla vincita. Che bello sarebbe vincere una casa...

 

"Vedo mio marito sbiancare in viso e correre ad abbracciarmi. Non sempre le parole sono necessarie per comunicare, basta uno sguardo per capire. Siamo rimasti svegli tutta la notte, ognuno in silenzio per non sciupare la magia di quel sogno".
Elsa sembra avere le idee chiare: "Non ho grandi pretese, vorrei acquistare una casa a Lucca dove poter ospitare i miei nipoti in una cameretta tutta per loro e una casetta al sud per stare vicino ai miei genitori. Stanno invecchiando e hanno bisogno di me... e io di loro!" 



< Torna agli articoli